Bocca di rose

Baciarti piano
sulla bocca di rose
tra gli scogli,
sentire il sapore di sale
sulle labbra umide
per perdermi in te
e nella scia dei pensieri d’amore
mentre s’arrossa il crepuscolo
e c’attende una notte ardente sulla rena
lambiti dalle onde del mare
e benedetti dal sorriso della luna che ammicca.

Quando giunge la notte

Quando giunge la notte,
mia amata,
siamo soli io e te
nella penombra della stanza.
Arde solo una candela,
dalla fiamma luminosa come il nostro amore
ed io m’illudo che bruci per sempre
così come di voler vivere
una vita eterna insieme a te.
Non so le trame del destino,
il disegno divino,
ma sarò con te quando la bufera infuria
e quando è placido il cielo delle tenebre,
mio angelo d’amore
che voli fedele con me in una vita di speranza.
Mio desiderio è varcare con te
il silenzio dell’ultimo portone
e giungere ad essere trecce di stelle
che si baciano leggere nelle galassie
come faccio io ora con te,
astro del mio firmamento.

I brividi del cuore

Starti vicino,
accarezzarti la pelle
e respirare il tuo profumo
per perdermi in te
e sentire i brividi del cuore
che va veloce
come i pensieri d’amore
al tepore della luce
del sole d’un’aurora che brilla
come il tuo volto candido
dopo la notte di piacere.

La tua voce e i tuoi occhi

La tua è la voce d’un usignolo
e si leva felice nell’aria
quando s’accende luce d’aurora:
con un accattivante concerto di note
saluti la magia di giornate
che, come in una favola, si rinnovano.
Nel giorno, ogni mia orma
posta sul cammino è accompagnata
dai tuoi occhi, due stelle colorate
d’un nocciola ornato da pagliuzze dorate
che è il mare cristallino in cui perdermi.
E la tua voce diventa una melodia
e i tuoi occhi scintilano nel buio
quando tra le lenzuola, col cuore
che batte accelerato, è l’estasi dei sensi.

Un incendio d’amore

Un incendio d’amore arde fra noi
con la fiamma della passione-
cascate di spuma non la potranno smorzare-
e le note acute delle tue grida di gioia
continueranno a rimbombare nella stanza.
Sei l’unica viola dei pensieri che profuma di piacere
le mie lenzuola con coppe d’argento e cosce snelle
e se un giorno m’abbandonerai sarò una zattera
alla deriva in un Oceano di lacrime amare
che affonderà trafitta nelle gole dei faraglioni.

Ti amo

Ti amo.
Passano le stagioni,
le nuvole nel cielo,
i giorni e le notti.
Passano le corse affannate dei treni.
E io ti amo.
Amo i tuoi morbidi capelli,
i tuoi occhi irraggianti calore,
la fragranza del tuo corpo di miele.
Amo il candore della tua anima
e l’universo dei tuoi pensieri.
E quando cammini per le strade
mille sguardi ti lusingano
m io non me ne curo
perchè so che sei mia,
dai piedi alle radici,
dalla morbida pelle al cuore per me
ora che s’è aperto il tuo portone
profumato di glicini
e siamo nella medesima idea d’amore
che brilla nell’universo stellato.

Il fiume della passione

Entrando abbracciati
nella porta del crepuscolo
ci attende il fiume della passione
dove coglierò, sull’erba d’un argine,
il fiore affamato dei tuoi desideri.
Quando ti sfiorerò la pelle
con un vago tremore,
un’onda di marea salirà,
crescerà e mi rapirà
e la stella dei sentimenti
accenderà in me la magia d’una luce
che bagnerà d’amore
le tue mani, la tua bocca, il tuo corpo.
Presto ci perderemo in una danza,
un ritmico saliscendi,
sinchè dalle fessure delle persiane
non filtreranno le prime luci dell’alba
ed allora, stremato,
chinerò il capo sul tuo seno
e addormentandomi prenderò a sognare di te.

Luce d’aurora sul mare

E’ trascorsa anche questa notte sul mare
giacendo accanto e rotolandomi nella sabbia
con te, stella che accendi il cuore di passione
con le tue cosce bianche e snelle,
i tuoi seni due coppe d’oro
e il delicato profumo della tua pelle.
Dopo un breve sonno, ci destiamo intorpiditi
scambiandoci coccole e baci salati
accompagnati dal mormorio delle onde.
Ce ne andremo insieme nella luce d’aurora
passeggiando per mano sul bagnasciuga
dove le orme dei nostri passi sulla rena fine
saranno come le scie dei nostri pensieri d’amore.

Una magica avventura

Ogni giorno vicino alla tua aura d’incanto
è una magica avventura da vivere
s’un sentiero ornato di glicini,
profumati come i tuoi morbidi capelli
e la seta fine del tuo corpo.
E’un dono del destino stare accanto a te,
amore, a te che sei la regina:
quando vai per le strade mille occhi si volgono
a guardare la dea dalla chioma d’oro
che cammina s’un selciato di diamanti,
preziosi come il mio amore per te,
e tutti stendono un tappeto di rose,
incantati dalla visione d’una fata.
Non ve n’è ai miei occhi
di più belle, più aggraziate di te:
la mia stella dei sentimenti brilla
e continuerà ad essere pura luce
quando il cielo si farà buio pece
e ci uniremo, in un rantolo,
agli altri astri dell’universo stellato.

Tu appartieni al mio cuore

Tu appartieni al mio cuore
come le stelle al cielo notturno
e come la luce dorata del sole
mi riscaldi di gioia ogni giorno.
Sei il velluto di terra
su cui pongo le mie orme,
ogni boccata d’aria che respiro
ed hai il sorriso della stella più splendente,
dapprima un bagliore nella notte silenziosa
e poi astro che m’abbaglia
come la luce nocciola dei tuoi occhi,
apparsi d’improvviso a stregarmi
che aprono per me tutte le porte del cielo.

Il nuovo giorno

Il nuovo giorno s’apre
con la luce del tuo sorriso,
immacolato sul tuo viso d’angelo
come una stella che sprizza scintille.

Non c’è in me altro pensiero se non te,
viaggiamo nell’infinito del cosmo
uniti in un’unica idea d’amore
che ha radici profonde e potenti.

Sei l’albero che cresce rigoglioso
nella foresta d’incanto dei miei pensieri,
un ippocastano, rosso come il colore
della passione tra le le lenzuola del letto.

Io mai t’abbandonerò, mio angelo,
e quando incontreremo giornate nebbiose
con le mie canzoni rassenerò il tuo spirito.
Le nuvole non piangeranno più.

L’alba che nasce

La brezza che soffia leggera nel mattino
ti scompiglia la chioma d’oro
su questa spiaggia di rena fine
dove stanotte ci siamo uniti in amplessi.

Sei l’alba che nasce,
il sole che sorge nel cielo azzurro
col tuo sorriso di stella che s’innalza
nell’aria come un armonico concerto di note.

Sei la dea dei pensieri,
la scintilla che ha acceso la luce degli occhi,
ora scorgono il nostro orizzonte volare
nell’infinito celeste della vita.

E altri giorni, altre notti trascorreremo accanto,
rotolandoci innamorati nella pineta, feriti d’amore
dagli aghi di pino, o s’un tappeto di fili d’erba,
bagnati di passione da carezze di rugiada.

Nel bosco incantato dei pensieri

Nel bosco incantato dei pensieri
tu sei il fiore più delicato e variopinto
che dà una pennellata di colore alla mia vita
la pianta dalle millefoglie che cresce d’amore.
Ne occupi ogni singolo angolo.
Quando il tempo scorre tu non appassisci,
tu che hai il dono della vita con me
e della magia dei giorni trascorsi insieme a me.
Il bosco cresce florido con l’oro della tua luce
che abbaglia i viandanti come il sole alla sua vetta.
E il fiore più delicato son le tue parole
e le tue tenere emozioni che io porto con me
e stendo in segni intelligibili sulla pagina bianca.