Un dono del destino

Cammini leggiadra fluttuando nel vento
su una spiaggia fine,
hai i capelli a treccia d’oro
e gli occhi marroni sono il Sole sul mare.

Hai la schiena di rame dai raggi,
floride coppe dei seni
e la voce musicale in note di canto
lieta m’accarezza.

Voci le nostre che s’intrecciano
in un  concerto,
ti passo ridendo una mano sulla pelle scura
e poi t’accarezzo piano le gote rosse.

Sei una bimba emozionata,
vibri timida al mio tocco docile:
un batuffolo di cotone colto per caso,
un dono del destino.

Nel ciliegio del crepuscolo
bacio piano le tue morbide labbra di sale,
tu ricambi in dolci effusioni
ed alla fine le nostre lingue si promettono amore.

 

Comments are closed.