XXIII

Quando giacciamo tra carezze di fili d’erba
accanto allo scorrer d’un ruscello
sei tu l’unico astro del cielo,
la dolce farfalla che spensierata vola
nella brezza notturna
e dona ondate di piacere.

Comments are closed.