XLVIII

Quando scende pioggia d’aurora
ti rannicchi fra le lenzuola
e hai la pelle vellutata sulla mia
come una carezza profumata d’amore,
tu che sei la seta dei giorni
trascorsi per mano lungo il sentiero.

Comments are closed.