L’alba che nasce

La brezza che soffia leggera nel mattino
ti scompiglia la chioma d’oro
su questa spiaggia di rena fine
dove stanotte ci siamo uniti in amplessi.

Sei l’alba che nasce,
il sole che sorge nel cielo azzurro
col tuo sorriso di stella che s’innalza
nell’aria come un armonico concerto di note.

Sei la dea dei pensieri,
la scintilla che ha acceso la luce degli occhi,
ora scorgono il nostro orizzonte volare
nell’infinito celeste della vita.

E altri giorni, altre notti trascorreremo accanto,
rotolandoci innamorati nella pineta, feriti d’amore
dagli aghi di pino, o s’un tappeto di fili d’erba,
bagnati di passione da carezze di rugiada.

Comments are closed.