Astro dalla luce candida

Hai viso di labbra di luna sognante
e il sorriso del primo fiore
che andrò a cogliere nel crepaccio d’un ghiacciaio,
astro dalla luce candida,
ultimo fiocco d’un inverno inseguendo l’odore della neve.

Saranno tutte notti illuminate
dal velo dei tuoi occhi e dall’azzurro delle stelle,
aprendoci poi noi in un canto di gioia
nell’arcobaleno di sole d’ogni aurora
salutata da trecce rosate di nubi prive di aghi di pianto.

Comments are closed.