Il gomitolo dei sogni

Tremo davanti alla tua stella
la sua luce evanescente di cometa
s’è fatta astro dei desideri.

Cogliendo i riflessi delle pagliuzze
intarsiate nel nocciola degli occhi
ho creduto d’entrare nell’argine d’un fiore.

Invece per respirarne il profumo di vita
ho prima letto il cartogramma dei tuoi silenzi –
opaco tracciava solchi di nuvole.

Tutto s’è fatto inerme e perso
quando ho pregato io il cielo
di ritrovare il segreto della mia scorza

e che fosse l’ultima alba comune
avviluppato in un gomitolo di lenzuola
a ripensare a te che m’hai rubato l’anima

io che invece coltivo l’idea bambina
di perdermi felice per sempre
in un gomitolo di sogni di luce

grondanti nell’arco stellato di visioni angeliche di libertà.

Comments are closed.