La pazzia

Oggi la pazzia
è il male quotidiano di vivere.
E’ il gatto di marmo
dalle sette vite
che ghigna beffardo.
E’ la noia, la noia,
i rintocchi d’un vecchio
orologio a cucù
che canta le ore della notte,
il silenzio franto
dallo sferragliare della ferrovia.
La pazzia
è il cane sciolto,
il nodo mai risolto,
l’anello cruciale
che sta nell’intimità
nell’essenza delle cose del mondo

Comments are closed.