Ho sete di canti nuovi

Ho sete di canti nuovi
puri e candidi come la neve
figli di notti senza luna né gigli
a colorare l’anima d’ebbre risate.

Amo la notte e il suo profumo
veleggiando attonito in un mare di luce,
i nuovi canti increspano sonni tranquilli
nell’onda alta solcata tra i sogni.

Sete di stelle senza rivoli d’ombra
tra i sospiri del vento sulle tegole
baciando la tua pelle di miele
e la rugiada delle labbra di seta.

Sorride il cielo ai tuoi occhi d’argento
ed i miei canti per te sono un volo d’airone
lanciato nei solchi del mistero
in teneri grafemi d’amore rosso papavero.

Comments are closed.