Seta di rugiada

Come se fossi seta di rugiada
t’attendo, amore, miele dei pensieri,
astro sceso una notte nella stanza
abbagliandone le pareti di cartapesta
in un silenzio di polvere
intravedendo una nuova aurora rosata.

Ambisco a notti scarlatte con te, mia divina,
ondeggiando in magici saliscendi
e a giornate rosate le nostre mani intrecciate:
non piangeranno piu’ le nubi lacrime amare
ma sara’ una pioggia di tulipani su di noi
benedetti da una luna ammiccante o nell’oro del sole.

Comments are closed.