Io vengo a te

Io vengo a te

col farfugliare innocente

colmo della dolcezza innocente

del vagito d’un bimbo

ebbro di speranze d’un cielo d’amore,

ubriaco d’un sottile incantesimo.

 

Sinche’ ci sia un bagliore d’eternita’.

 

Comments are closed.