Libellula o gabbiano

Libellula innamorata ti libri nell’aria

con occhi di luce e sguardo da sparviero

volando oltre queste catene artificiali

fiera d’esser preziosa e multicolore,

bella e rara come il primo fiore a primavera,

unica come una rosa in un campo innevato.

Non so se sei invece gabbiano maculato

che vola s’una distesa salina

libero oltre ogni orizzonte,

i cui sogni son custoditi dalle stelle

dalle quali scendi ogni notte

per risalire nell’aurora bruciando il sole.

Non c’è, però, libellula o gabbiano che voli

dischiudendo il chiavistello dorato dell’antico incantesimo.

Comments are closed.