Untitled

Untitled

Amica delle erbe di fiori,

nemica delle insidie

buona ma selvaggia creata per me,

bocca di fragola d’un’antica memoria

bocca accesa dai miraggi della notte.

Il primo passo del tuo veliero,

acuto come la nenia d’un bimbo,

furono mille orchidee in un arcobaleno

sfavillante ponte d’una nave-

la tua immagine eco riflesso d’una rinascita.

Guadagnare un eterno istante

per mai più dubitare di durare all’infinito.

Comments are closed.