Untitled

Untitled

Dopo il fiorire di rose d’aurora

l’ora netta scivola

nel crepuscolo quando brillano

insegne e negozi della città-

sarò pioniere sotto un brillio di stelle

della regione dei tuoi piedi increspati.

Profondo amore s’appiccicherà

al petto, ai capelli, ai baci,

l’intero corpo la cui anima t’attende

catturati finalmente da amore profondo

e l’onda affamata si sazierà più tardi

nella solitudine del gelo delle pareti.

Amore senza parole

farina ove impastare con mani leggere

la frenesia dei palpiti-

un’oscura corolla scossa

rovescia le sue pene nell’oscurità,

ti vorrei abbracciare, sei un circuito fosforico.

Si allontana il naviglio del mondo

facendo ultimi segnali alla risacca

che torna al suono acuto del mare-

ormai gli ultimi naufraghi sono partiti.

Andiamo guardando le onde

perché non è in quel velluto blu la nostra vita.

Comments are closed.