Nei tuoi occhi marroni brilla una fiamma verde

Il tourbillon dei nostri sogni, amore,

è un sole malato che s’è tramutato in astro abbagliante,

sogni figli dei palpiti del cuore e delle note dell’anima

non certo chimere imbizzarrite che pazzamente volerebbero

oltre i confini del mare. Perché noi siamo

un’unica idea che viaggia verso l’azzurro.

Finiti i giorni bui, sarà pura luce nei tuoi occhi marroni

dove brillerà una fiamma verde innamorata, la mia.

Ebbri di raggi nell’aurora, scenderemo sul pavè lastricato

del vecchio paese dove si snoda un intreccio di vicoli.

Li percorreremo mano nella mano e, se passanti t’incenseranno,

tu volgerai a me il mare degli occhi, io nel velo nocciola mi perderò confuso.

Nel dì, sbrigate le consuete faccende,

ce ne andremo per i boschi ombrosi e vuoti come i calici all’alba:

io strapperò il giacinto più raro

illuminando il tuo sguardo di perla.

Solo per te, mia divina, che hai guarito le stigmate degli anni

e mi farai vivere in una terra di cielo, blu come le onde marine.

Nel crepuscolo ci stenderemo in un gomitolo di lenzuola,

t’accarezzerò piano il viso rapito dai tuoi lineamenti

e poi ti bacerò la fragrante pelle di miele.

Ogni notte sarà un viaggio infinito intriso di luce

perché entrerò dentro di te e i tuoi gemiti scuoteranno le pareti

dalla luna all’ultima stella.

Comments are closed.