Dischiuso anello dell’oblio

Dischiuso anello dell’oblio,

gioiello che riluce nella tua aura,

mimosa profumata un po’ collerica

accendi bagliori d’infinito

nella mia fragrante pelle di pane

che ambisce solo a congiungersi a te

in notti dal profumo d’amore

e vibranti d’aromi e ronzii

come quell’insetto malevolo

che ti cadde sulla veste turchese.

Mai ti dimenticherò,

regina di rara bellezza

e dall’animo del candore d’un giglio-

ci ritroveremo in praterie planetarie

che ammiro quando solco di notte le vie

e mi sento errabondo con la tua assenza

che prelude ad un tenero connubio

di dolcezze che ti farò con dieci dita.

Nel mio parco, giardiniera leggiadra,

sei bocca di luce

ed il mio cuore lavora nelle tue radici.

Comments are closed.