Due anime gemelle in un futuro di magia

Dai campi fioriti,

nelle rosature di quest’estate,

emana profumo d’oblio

delle sottili note della tua anima,

dell’oro del sole dei capelli

fluttuanti in una lieve brezza

dove ora s’eleva stridulo

solo il cinguettio dei merli.

Amore a coppa di colomba

i tuoi occhi sono petali di luna

ove noi ci stenderemo pensosi

facendo all’amore in una macchia-

le pianure il mare

dei nostri pensieri velati d’incanto.

Sono solo un poeta di periferia

e ambisco a ghermire il tuo cuore

tracciando per te audaci grafemi,

suonando musica celeste con la fisarmonica.

Danza con me sotto le stelle

in saliscendi che scuotono le pareti-

nell’eco della volta saremo onde che galopperanno

fino ad essere una sola idea nella risacca.

Corri a perdifiato mano nella mano

in campi odorosi ebbri di rose muschiate,

gigli e tulipani. Il fiore più bello sei tu,

strapperò il più raro e te lo porrò sulla veste all’occhiello.

Perché siamo due anime gemelle in un futuro di magia.

Comments are closed.