Lingua di fata

Lingua di fata,

con una corona d’alloro

le tue iridi d’onice

dischiuderanno l’abito dei desideri

per te, figura simmetrica e statuaria-

ora solo bagliore nelle notti silenziose.

Giungerai a me tra fiori e frumento,

i tuoi minuscoli piedi arcuati

calpesteranno il grano, la terra

dove pongo le orme

e noi, passeggiandovi giunti,

lasceremo scie di stupore.

Il carbone dei tuoi occhi di quarzo

sarà la scintilla per svettare al firmamento.

Comments are closed.