La donna proibita

La mia donna proibita

schiude labbra madide di primavera

aveva scavato un bagno di musica

nei pianori innevati

occorre scorger presto dai vetri

labbra carnose nel sole.

Si considerano ora di tomba altre donne

questo nido di fringuelli

ha il mio paesaggio femminile-

trepide risate

e delizie infuocate

saranno il rettangolo delle lenzuola.

La palma prestabilita

sarà la tua nudità che mi denuda.

Comments are closed.