Il futuro

So ch’è smaniosa

di mostrarmi la sua nudità

in una stanza oscura e calda

non più dai vetri brinati

con la sua fragrante pelle di miele.

Appartiene al futuro

in una marea di speranza

dopo l’abisso della rinuncia

in un domani di tiepide carezze

e baci incarnati.

Quando si serran le finestre

la melodia si dilegua

ed io immagino i suoi occhi stellati.

Comments are closed.